Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Strakton Records: in un anno passi da gigante



Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Cambria",serif; mso-ascii-font-family:Cambria; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Cambria; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

In un poco più di un anno, l’etichetta discografica Strakton Records ha saputo compiere passi da gigante. Creata dal dj e producer Federico Kay (nella foto), Strakton Records in dodici mesi ha prodotto oltre 100 tracce, con il coinvolgimento di oltre 40 artisti internazionali e il raggiungimento di diversi piazzamenti nelle chart, negli streaming e nelle visualizzazioni dei mercati di tutto il mondo, spaziando attraverso tutti i generi che caratterizzano e contraddistinguono la musica elettronica.

 

 

Tra le prossime uscite in arrivo, da segnalare i brani “Time” di Virox, “Just Love Him” di Guccii, “Lamal” di Paggi & Costanzi, e “Like A Shuffle Boy” di Bluesynth: release che affrontano l’elettronica senza alcun pregiudizio e nelle sue migliori declinazioni.

Un percorso che è appena agli inizi, ma che è senza alcun dubbio ben strutturato e delineato. Così si spiega ad esempio il suo approdo questa estate a Ibiza: si consolida la partnership con Ale Zuber e il suo party IAMARICHBITCH (ogni venerdì al Privilege), così come i suoi dj sono protagonisti nel party GangStar di Cathy Guetta (tutti i lunedì all’Hï Ibiza), i boat party del giovedì, trasmessi live streaming da Radio Globo e dai canali social ufficiali, e il sabato IBZ Pool Party al Benimussa Park, 5mila litri di schiuma spararati sulla dancefloor come se non ci fosse un domani: quest’ultimo lo si potrebbe definire una vera e propria festa in modalità americana, se non fosse che gli espuma party di fatto sono stati inventati proprio ad Ibiza.

https://straktonrecords.netsons.org/

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter