Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Massimo Moratti degusta crudità al Pirata di Cervia



Ancora nostalgico quando gli ricordi l'Inter del "triplete" ("Ma quest'anno, finalmente, si può tornare a sognare"), dichiaratamente "geloso" della Juventus ("Perché Cr7 l'avrei visto molto volentieri in nerazzurro"), elegante e disponibile come sempre, l'ex patron dell'Inter, il petroliere Massimo Moratti, è stato ospite ieri sera (mercoledì) al ristorante "Al Pirata" di Cervia, dove ha degustato le rinomate crudità di pesce e i paccheri all'astice.

 

Giunto in città per partecipare alla rassegna "La spiaggia ama il libro", Moratti si è intrattenuto a lungo con la famiglia Iasi parlando di calcio e di cucina: "Questa terra - ha detto Moratti - ha sempre dimostrato di saper fare impresa in maniera seria e brillante. Il miracolo economico della costa romagnola, dove le risorse naturalistiche non sono il classico 'valore aggiunto', dovrebbe essere un esempio per tutti". 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter