Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Rally di Romagna di Riolo, svelati i tracciati



 

Alle prime avvisaglie d’autunno - come tradizione impone - sono stati resi noti i percorsi ufficiali dell'edizione 2018 del Rally di Romagna - Gyproc Saint Gobain in programma dal 31 maggio al 4 giugno a Riolo Terme. 

Si parte il 31 maggio (ore 16.30) con un prologo di 15 chilometri e 500 metri di dislivello. Prevista una “partenza controllata” da Riolo con direzione "Cava di Monte Tondo" da dove avrà inizio la tappa con arrivo collocato nella località termale.

Il Rally prosegue il primo giugno (ore 9) con una frazione di 47 chilometri (1700 metri di dislivello) con partenza e arrivo a Riolo Terme. Il giorno dopo (sabato 2 giugno) si pedala per 55 km (1900 metri di dislivello) con partenza alle 9 da Riolo ed arrivo a Casola Valsenio. La tappa regina del Rally è fissata, invece, nella giornata di domenica: 90 chilometri (2900 metri di dislivello) con partenza ed arrivo sempre nella località termale. Gran finale lunedì 4 giugno con la quinta tappa: 40 km (1000 metri di dislivello) con partenza (ore 9) ed arrivo a Riolo: "I nuovi percorsi - spiega Stefano Quarneti, presidente del Romagna Bike Grandi Eventi - ricalcano nell'ossatura quelli dell'edizione 2017, anche se abbiamo apportato qualche modifica per offrire ai nostri partecipanti alcune piacevoli varianti. Anche accogliendo alcune loro indicazioni, abbiamo disegnato cinque tappe che, mi auguro, aumentino lo spettacolo ed il divertimento". 

Intanto, si sono aperte ufficialmente il 15 settembre le iscrizioni e, ancora una volta, la risposta del pubblico è stata esaltante: “Siamo partiti a gonfie vele – conferma Quarneti -. Dopo poche settimane abbiamo già una cinquantina di adesioni ed il trend, rispetto al 2017, è già in crescita”.

Merito anche della promozione applicata in queste prime settimane: fino al 31 ottobre, infatti, partecipare alla più importante corsa a tappe italiana dedicata alle Mtb costerà 200 euro (nella quota è compreso ovviamente il pacco gara), mentre il pacchetto che include anche l'ospitalità alberghiera (in mezza pensione) costerà 400 euro: "Anche da noi - spiega il presidente del Romagna Bike Grandi Eventi - vale la regola del 'chi prima arriva meno paga'. E' un'opportunità importante che, mi auguro, venga sfruttata al meglio dagli appassionati di mountain bike". 

Le iscrizioni saranno, ancora una volta, a "numero chiuso" per garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti: "Già lo scorso anno - prosegue Quarneti - malgrado il boom di iscritti, decidemmo responsabilmente di chiudere le iscrizioni con largo anticipo. Quest'anno, considerato anche l'alto numero di richieste già pervenute, cercheremo di accogliere più ciclisti possibile, ma sempre mettendo al primo posto la sicurezza dei partecipanti". 

 

L'appuntamento ciclistico, che lo scorso anno ha raddoppiato gli iscritti (da 130 a 270), sarà all'insegna della tradizione, ma anche ricca di novità. La più importante è la sostituzione della tradizionale Gran Fondo con la prima "Ultra Marathon della Romagna" (costo iscrizione 35 euro), una suggestiva novità per il territorio romagnolo che si svolgerà su una distanza di 90 chilometri con 2900 metri di dislivello.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter