In Val di Fassa il reality più intrigante del 2019

C’è il fascino al “sabor latino” di Valeria Finetto, lo sguardo da lolita di Giorgia Mattiello, l’algida bellezza della bionda Giulia Gabanini e quella più verace della mora Tatiana Petrillo. E ancora il viso “acqua e sapone” della salernitana Regina Amato, lo sguardo killer di Iulia Sciumé e il fascino punk della viterbese Agnese Lupi.

Sono state reclutate da Catania a Bolzano le venti concorrenti del reality “Supermiss”, un autentico “Giro d’Italia” della bellezza in onda nei primi mesi del 2019 su Star Television. Le riprese del nuovo format, che ha visto Devis Paganelli nel ruolo di produttore esecutivo, sono state girate in Val di Fassa, tra le incantevoli località di Canazei e Campitello, nell’ambito degli eventi di dicembre organizzati dall’Ale Piva Production.

In gara venti aspiranti Miss dai 16 ai 26 anni, selezionate nei più disparati concorsi di bellezza italiani, un esercito di giovanissime belle e determinate, ognuna con i suoi talenti, ma tutte accomunate da un grande sogno: entrare a gomiti spianati nel rutilante mondo dello spettacolo.

Le venti bellissime, riprese 24 ore su 24 dalle telecamere di Star Television, hanno trascorso quatto giorni (dal 19 al 23 dicembre) sulla neve di Canazei e Campitello ospiti della Union Hotels. A dar loro dei consigli “live”, oltre al manager Ale Piva, anche l’attore Antonio Gerardi e l’opinionista Mediaset Biagio D’Anelli, in quei giorni a Canazei per una serata live alla discoteca Hexen Club.

Durante i loro momenti di vita quotidiana, le ragazze sono state impegnate in diverse attività “ricreative” per promuovere le località della Val di Fassa e, nel contempo, testare la loro attitudine al mondo dell’entertainment. Dagli shooting sulla neve alle sfide gastronomiche, dai balli in discoteca alle partite di hockey, tutte si sono messe in gioco per dimostrare, oltre alla bellezza, anche la loro personalità.

Il reality ha avuto anche una sua appendice social. Le concorrenti, infatti, si sono dovute scrupolosamente attenere alle regole del gioco che imponevano la viralità dei contenuti in ogni istante della giornata. Puntando sulla simpatia ed un pizzico di seduzione, le miss – postando foto e video su Instagram e Facebook – si sono sfidate a colpi di “like” sotto la supervisione del talent scout Carmelo Tornatore.

Il materiale girato sarà adesso montato in dieci puntate che verranno trasmesse sulla piattaforma SKY e su 30 emittenti regionali, per oltre un milioni di contatti generati: “Il reality Supermiss – spiega Devis Paganelli – è un esperimento pilota che, con qualche ritocco, può diventare un format innovativo e di grande successo. Tanto che, dopo gli ottimi riscontri di Canazei, con il supporto di Ale Piva, stiamo già lavorando ad una versione estiva. L’obiettivo è proporre un prodotto televisivo che, oltre ad esaltare la bellezza delle donne, valorizzi anche la loro simpatia, la spontaneità e le loro capacità relazionali”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

A Cesenatico la dj più amata dai Versace

Sossio Aruta festeggia il suo 48° compleanno a Canazei