in

Covid, Securitaly misura la febbre a tutta Cesenatico

Da oggi, per entrare all’Urp di Cesenatico, bisognerà misurarsi la temperatura ed indossare correttamente la mascherina. A vigilare all’ingresso non uno steward, ma uno “ScanFACE”, il nuovo dispositivo termoscanner “iAccess®” che l’azienda Securitaly di Cesenatico ha donato all’amministrazione comunale. 

Il termoscanner, dotato di un particolare software che utilizza l’intelligenza artificiale per contrastare la diffusione del Covid-19, verificherà ad ogni visitatore la temperatura corporea e l’utilizzo corretto della mascherina sul volto. Nel caso di febbre (37.5) o di assenza di mascherina, il dispositivo avverte in tempo reale dell’anomalia mettendo in guardia il personale dell’Urp che, a quel punto, opererà secondo la policy dell’ente. 

Lo ScanFACE è stato installato questa mattina all’ingresso dell’Urp alla presenza del sindaco Matteo Gozzoli che, ringraziando per l’utile regalo, è stato il primo a collaudare il dispositivo.  

“Gli ordinativi in queste settimane sono aumentati in maniera vertiginosa – spiega Roberto Terranova, socio di Securitaly – tanto che, ad oggi, non è stato facile soddisfare tutte le richieste pervenute in azienda. Sul mercato europeo, per la verità, esistono diversi prodotti analoghi, ma il valore aggiunto del nostro ScanFACE, oltre all’estrema affidabilità, è il suo rigoroso rispetto di tutte le normative sulla privacy previste nei vari protocolli”.  

Il dispositivo è dotato di un terminale touch-less con Termo-Scanner ad alta precisione in grado di rilevare, in primis, la temperatura corporea. Inoltre, nel sistema è installato un software capace di riconoscerel’avvicinamento di una persona, inquadrarne il volto e verificare se indossi o meno la mascherina obbligatoria di sicurezza. Per altro, collegato in rete, può diventare un sistema di controllo accessi utile anche quando l’emergenza epidemiologica sarà terminata. 

“Si tratta di un software di altissima affidabilità – prosegue Stefano Della Chiesa, altro socio di Securitaly – perché, pur avvalendosi di una tecnologia già ben collaudata, è stato progettato proprio per soddisfare le esigenze di prevenzione durante questa emergenza epidemiologica. E’ infatti ideale per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e delle persone che accedono nei i luoghi di lavoro, ma anche in centri commerciali, aeroporti, stazioni, uffici pubblici, garantendo la sicurezza dal possibile contagio”.

Vota l'articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Hollywood cover lowres

“Hollywood”, il nuovo singolo di LA Vision & Gigi D’Agostino

QUARANTINE COVER webres

Alberto Remondini e il suo nuovo singolo “Quarantine”